TATJANA

 
Tanja  
Tatjana (1987) è arrivata quasi maggiorenne a Torino il 20 luglio 2005 dalla Serbia per un trapianto renale a pagamento, di cui aveva dovuto anticipare il 30% del costo, dato che per la sua età l’ospedale di Belgrado non era riuscito ad attivare la convenzione sanitaria a copertura dei costi delle cure. Nel suo paese aveva già avuto un trapianto da vivente – il nonno – andato però a finire male. All’arrivo sono state subito evidenti le sue pessime condizioni ortopediche: in dialisi dal 2000 per una infezione renale non curata, aveva perso quasi tutti i denti e le sue ossa erano diventate talmente fragili da far temere che si sbriciolassero al solo peso del corpo. Dai medici del reparto di Nefrologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita è partita quindi una pressante richiesta al Ministero della Sanità Serbo per l’attivazione in via eccezionale di una convenzione sanitaria a copertura dei costi per cure indispensabili alla sua sopravvivenza e la pianificazione per ottimizzare i tempi di cura senza perdere neppure un giorno: a Odontostomatologia le è stata fatta la bonifica dei denti e una protesi; ha subito a ottobre 2005 all’Ospedale S.Luigi di Orbassano l'asportazione delle paratiroidi; un intervento di consolidamento dei femori a gennaio 2006 al CTO di Torino ed è infine stata trapiantata di rene il 21 febbraio 2006 presso l'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Tatjana è tornata a casa in Serbia a metà marzo 2006 e spera di tornare a Torino per una ulteriore serie di interventi ortopedici alle ginocchia e alle caviglie.